L’affidamento sui modelli animali ha rallentato lo sviluppo di cure efficaci

http://www.nature.com/icb/journal/v89/n3/full/icb2010173a.html 
Articolo interessante da cui si possono dedurre molte cose tra cui:
1) I modelli CAMs non sono adatti allo studio del sistema immunitario umano
2) Non vi è la volontà di spostare l’attenzione dal topo all’uomo per motivi diversi da quelli scientifici
3) Si preferisce investire nei modelli GM a discapito della ricerca focalizzata sull’uomo.
Il troppo affidamento sui modelli animali può aver rallentato il progresso nello sviluppo di vaccini efficaci contro molti patogeni umani:
“it could be argued that over reliance on these model systems may have slowed progress in the development of effective vaccines against many human pathogens.”

[Rajiv Khanna, Scott R Burrows. Human immunology: a case for the ascent of non-furry immunology. Immunology and Cell Biology (2011) 89, 330–331; doi:10.1038/icb.2010.173]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...