Scarsa riproducibilità degli esperimenti su animali per la cancerogenicità

Questo articolo tratta della riproducibilità in vivo della valutazione sul potenziale carcinogenico di 121 sostanze, comparando i risultati provenienti dalla letteratura scientifica generale con quelli del National Cancer Institute/National Toxicology Program (NCI/NTP). Gli autori rilevano il 57% di concordanza a parità di specie (topi e ratti).

Questo studio va a smentire i precedenti risultati che stimavano una riproducibilità del 93% per quanto riguarda i ratti e del 76% per i topi, i quali probabilmente sono viziati da bias:

Looking for an explanation for the discordance with our results, we realized that from 47 concordant experiments (sex, administration route, and target organs were considered; therefore, the number of experiments is larger than the number of compounds) with rats and mice listed by Gold et al. (16), 34 results were published by the same authors. This may have led to a bias towards identical results, but it may be also an indicator of the importance of strict experimental protocols for reproducibility. In addition, the results may differ for statistical reasons caused by the different data sets (size and selection of compounds)

Ovviamente, se la riproducibilità all’interno della stessa specie è così bassa, la trasposizione di questi risultati all’uomo lo sarà ancora meno.

[E Gottmann, S Kramer, B Pfahringer, and C Helma. Data quality in predictive toxicology: reproducibility of rodent carcinogenicity experiments. Environ Health Perspect. 2001 May; 109(5): 509–514.]

FULL TEXT: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC1240311/pdf/ehp0109-000509.pdf

Annunci

Una risposta a “Scarsa riproducibilità degli esperimenti su animali per la cancerogenicità

  1. Direi non solo per il cancro, ma anche per infezioni, ustioni, traumi e come sappiamo anche nelle risposte farmacologiche. Qual’è la soluzione? Insistere nella produzione di modelli animali sempre più umani. http://uti.stanford.edu/blog/archives/2013/02/as-mouse-like-a.html
    Ma perseverare non era diabolico?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...