Sistema in vitro di mielinizzazione e formazione dei nodi di Ranvier

[Rumsey JW, McAleer C, Das M, Bhalkikar A, Wilson K, Stancescu M, Lambert S, Hickman JJ. Myelination and node of Ranvier formation on sensory neurons in a defined in vitro system. In Vitro Cell Dev Biol Anim. 2013 Sep;49(8):608-18. doi: 10.1007/s11626-013-9647-8. Epub 2013 Aug 16.]

Abstract:

Una delle più importanti modifiche dello sviluppo del sistema nervoso è la mielinizzazione degli assoni delle cellule Schwann. Le cellule Schwann ricoprono gli assoni per creare segmenti di mielina per fornire una protezione per l’assone, nonché per aumentare la conduzione dei potenziali d’azione. I sistemi neuronali in vitro forniscono una modalità unica di studiare una varietà di fattori che influenzano la mielinizzazione  nonché le malattie associate alla degradazione della guaina mielinica. Questo lavoro analizza lo sviluppo di una coltura in vitro modellata della mielinizzazione del ganglio dorsale della radice. Questo sistema definito utilizza un terreno privo di siero in combinazione con un substrato modellato, utilizzando le molecole citofobica e citofilica glicole (poli)etilenico (PEG) e N-1[3-(trimetossisilil) propil]dietilentriammina (DETA), rispettivamente. L’escrescenza direzionale dei neuriti e la successiva mielinizzazione era controllata da modificazioni superficiali, e la conformità al modello è stata misurata sulla durata degli esperimenti. I segmenti mielinizzati e le proteine nodali sono stati visualizzati e quantificati usando la microscopia confocale. Questo sistema tissutale fornisce un modello riproducibile altamente controllato per lo studio delle interazioni delle cellule di Schwann con i neuroni sensoriali, così come il processo di mielinizzazione, e il suo effetto sulla plasticità neuronale e la rigenerazione del nervo periferico. E’ anche compatibile per l’uso in costrutti bio-ibridi per riprodurre l’arco riflesso di stiramento su un chip, perché la combinazione dei mezzi utilizzati è la stessa che abbiamo usato in precedenza per la formazione dei motoneuroni, dei muscoli, e della giunzione neuromuscolare(NMJ) . Questo lavoro potrebbe avere applicazione per lo studio di malattie demielinizzanti come il diabete indotto da neuropatia periferica e potrebbe tradursi rapidamente ad un ruolo nella scoperta di farmaci che promuovono un miglioramento nella  rimielinizzazione del sistema nervoso periferico (PNS).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...