AVVISO IMPORTANTE

Immagine

A causa di impegni sempre più pressanti non garantiamo più il regolare aggiornamento del blog, che tuttavia resterà visibile.

Grazie mille per l’attenzione e buona permanenza.

– Gli Admin di “Pro-Alternative alla Sperimentazione Animale”

Annunci

4 risposte a “AVVISO IMPORTANTE

  1. Nooo vi pregoooo
    siete il blog fatto meglioooooo
    cito sempre voi per approfondimenti!!!!

    Mi piace

    • Grazie ma non ce ne andiamo, semplicemente pensiamo che:
      1) scrivere di altri metodi alternativi quando abbiamo inserito oltre 200 articoli riguardanti metodologie che la gente non conosce non ha senso, è meglio semmai prima diffondere queste informazioni al pubblico che aggiungerne altre all’infinito e
      2) aggiorneremo ogni tanto il blog, semplicemente non lo faremo più così spesso

      Mi piace

  2. Girando su internet ho trovato un articolo di un certo Albanesi h t t p : / / w w w . a lb a n e s i . i t / m e d i c i n a / s p er i m e n t a zi o n e _a n i m a le . h t m (un gran personaggio che pecca di umiltà e ho detto tutto) sulla sperimentazione animale che dice un mucchio di sciocchezze . Te ne elenco alcune:
    1-Solo chi è vegetariano può essere contro qualsiasi sperimentazione animale.( Che razza di ragionamento è: solo gli onnivori non sono mai contro ogni sperimentazione animale ?Da dove ha tratto questa informazione?)
    2-In questo caso è evidente la patosensibilità di chi si mangia un bel piatto di spaghetti al ragù (e dimentica la macellazione dell’animale) ed è contro la caccia perché la giudica barbara.(Ma non aveva detto che solo chi è vegetariano può essere contro qualsiasi sperimentazione o pratica che comporti l’uccisione animale?Gli animali muoiono o non muoiono?Per non essere patosensibili bisogna ridere di fronte alla morte non necessaria di un animale?)
    3-Chi è contrario alla sperimentazione sostiene che è banale dimostrare che biologicamente uomo e animali sono diversi. Secondo Felicetti (LAV, ma come abbiamo visto dovrebbe chiamarsi LASA, Lega Anti Sperimentazione Animale), “la sperimentazione animale è un clamoroso errore metodologico, con tutti i rischi quindi di essere inaffidabile e fuorviante sul piano scientifico: nessuna specie vivente può essere considerata un modello umano semplificato a causa delle enormi differenze genetiche, anatomiche, biologiche, metaboliche, psichiche ed etologiche che le contraddistinguono. E così ciò che risulta innocuo negli animali può essere tossico per l’uomo. Gli animali da laboratorio, spesso frutto di manipolazioni genetiche, – sottolinea il presidente della LAV – talvolta differiscono perfino dai loro simili in libertà. Anche le malattie indotte sugli animali a fini sperimentali sono diverse dalle patologie che si manifestano naturalmente“.
    La posizione di Felicetti è un errore logico (incomprensione delle condizioni della proposizione): nessuno dice che la sperimentazione animale è sufficiente, ma che è una condizione facilitante per promuovere un farmaco. In altri termini, se un farmaco non produce danni su un maiale, statisticamente è molto probabile(ma dove lo ha letto?Si informa su quello che dice?) che non ne produca su un uomo(menomale che questo geniaccio si è laureato in ingegneria elettronica, perché mi si sta accaponando la pelle).
    3-(qui parla delle ricerche non legate all’applicazione farmacologica)Personalmente, sapendo quante ricerche inutili (per non dire assurde) vengono pubblicate, ho moltissimi dubbi su questo tipo di sperimentazione, che è spesso il campo per preparare carriere con una sfilza di dubbie pubblicazioni. “Proviamo a somministrare a 100 cavie una megadose della sostanza X e vediamo che accade” è una prassi molto comune ed eticamente non accettabile.(smentisce la presunta sensatezza della sperimentazione animale con le sue stesse mani.Dovremmo anche sperimentare dosi minime secondo la sua opinione. Conosce il progetto reach?)

    Consiglio di smentire questo articolo(per quanto ridicolo) sulla sezione demoliamo gli argomenti.

    Mi piace

    • “statisticamente è molto probabile(ma dove lo ha letto?Si informa su quello che dice?) che non ne produca su un uomo”
      Se lui definisce il 92% di fallimenti in fase clinica come molto probabile, beh, sua opinione personale sul significato del termine.

      D’altra parte però noi cerchiamo di evitare di mettere troppi articoli sulla sezione “demoliamo gli argomenti degli oppositori”, perchè serve principalmente al lettore per capire quali siano le argomentazioni dell’altra parte e come smontargliele, qui non ci sono argomentazioni vere o innovative, è un insieme di opinioni contraddittorie.
      Grazie comunque di avercelo segnalato.
      Buona giornata!

      P.S.: ti ho modificato l’URL per evitare di dargli pubblicità negli indici di ricerca.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...